Obiettivi formativi

E' obiettivo primario del corso di laurea in Studi filosofici, strutturato in un unico curriculum, quello di fornire una solida conoscenza di base delle principali aree della filosofia, codificate nei settori M-FIL/01-08 presenti nell'offerta formativa. Ampio spazio è dato alla storia della filosofia, articolata nelle tradizionali partizioni, e alla filosofia teoretica e morale, così come alla filosofia della mente, del linguaggio e all'estetica, in modo da dare agli studenti le conoscenze necessarie per orientarsi nelle problematiche del pensiero contemporaneo. Attraverso gli insegnamenti logico-linguistici, il Corso intende sviluppare le abilità argomentative degli studenti, introdurli all'analisi filosofica e consentire loro approfondimenti nell'ambito della filosofia analitica.

Obiettivo del Corso è inoltre l'integrazione della formazione filosofica con conoscenze attinenti le discipline storiche, pedagogiche, sociologiche e politiche, in modo da sviluppare negli studenti la comprensione del significato interdisciplinare e del valore sociale e civile dello studio della filosofia. Le discipline storiche sono affiancate da insegnamenti di carattere antropologico, didattico-pedagogico, sociologico e psicologico, per consentire agli studenti di avviarsi verso esiti professionali tradizionalmente importanti per gli studi filosofici, come l'accesso all'abilitazione all'insegnamento secondario nelle classi A-18 "Filosofia e Scienze Umane" e A-19 "Filosofia e Storia". Si intende inoltre continuare a sviluppare una prospettiva consolidata nei Corsi di Laurea in Filosofia dell'Ateneo parmense di attenzione per la contemporaneità.

Lo studente acquisisce, alla fine del Corso, un' adeguata formazione culturale che gli consentirà di applicare le capacità logico-argomentative, critiche, di analisi di informazioni e dati, e relazionali in maniera consapevole e autonoma. La formazione di base offerta dal Corso è una solida premessa per eventuali approfondimenti nelle diverse aree della ricerca filosofica, anche nei suoi sviluppi contemporanei, e consente allo studente di maturare le conoscenze e le competenze necessarie per proseguire gli studi con la Laurea Magistrale.

Gli insegnamenti offerti possono essere suddivisi in tre aree di carattere prettamente filosofico (Area Storico-Filosofica, Area Teoretica, Area Etica, Politica, Sociologica) e un' Area Materie Affini, nella quale sono compresi insegnamenti di carattere linguisitico-letterario, artistico, pedagogico, tali cioè da favorire l'interdisciplinarità e l'aggiornamento culturale e scientifico (è infatti presente tra le materie affini anche un insegnamento di Neuroscienze). In quest'ultima Area lo studente può scegliere insegnamenti che gli consentono di approfondire la formazione filosofica o di sviluppare i suoi interessi culturali e i suoi orientamenti professionali. Il Corso presta particolare attenzione alla possibilità che lo studente cominci a maturare nell'ambito del piano degli studi ordinario i crediti di ambito storico, pedagogico, psicologico, sociologico, antropologico utili come prerequisiti per accedere al percorso FIT e per potersi abilitare nelle classi di insegnamento nelle quali è prevista la Filosofia. A questo scopo è stato inserito anche nelle Attività affini il settore di Filosofia morale, utile sia per maturare i crediti di carattere antropologico necessari per il Prefit, sia per l'aggiornamento in un ambito di grande rilievo culturale e civile come la bioetica. Sempre per favorire l'aggiornamento e l'interdisciplinarità sono stati inseriti in Affini i settori L-ART/3 - Storia dell'arte contepoanea e L-ART/6 - Cinema, fotografia, televisione.
Il Corso promuove la capacità di utilizzare una lingua dell'Unione Europea per favorire l'internazionalizzazione e promuove l'orientamento al lavoro attraverso lo svolgimento di tirocini.

Il Corso promuove un'equilibrata organizzazione dell'attività didattica in modo da consentire agli studenti di preparare gli esami nei tempi previsti; a questo scopo vengono proposte attività didattiche integrative e vengono svolte esercitazioni scritte, prove in itinere e relazioni. Queste ultime attività preparano inoltre all' elaborazione della prova finale, in cui lo studente deve dimostrare l'acquisita capacità di applicare a un argomento circoscritto le conoscenze e le metodologie apprese durante gli studi triennali, e la capacità di strutturare in maniera autonoma un testo concettualmente articolato.